PERDONO : una parola che fa pensare

Variano le idee e gli ambiti in cui il perdono in questi primi tre giorni di corso è stato spiegato. Un corso non subito facile da capire, dal perdono in termine religioso al perdono in termine giudiziario. Nel primo giorno di corso il parroco Don Gino ha spiegato la sua personale idea di perdono, legata anche alla chiesa cattolica.

Nel secondo giorno una professoressa di diritto ha spiegato, in che modo il perdono viene esercitato nei processi giudiziari. Gli studenti in quella giornata hanno potuto simularsi avvocati, imputati, giudici.

L’ultimo giorno di corso è stato il più intenso per i ragazzi, in cui un’esperta esterna ha spiegato cosa si prova lavorando in un carcere.

Insomma, un corso molto educativo e impegnativo ma sicuramente da infami.

Giulia Villa

Advertisements

Commenti disabilitati su PERDONO : una parola che fa pensare

Archiviato in flessibilità, Vita di scuola

I commenti sono chiusi.