ACROBAZIE “FLESSIBILI”

Tra corsi di recupero, tornei di pallavolo e strane scritture cinesi in questi giorni noi studenti siamo stati smistati nelle diverse attività della famosa “Settimana della Flessibilità”. Una delle attività più votate è stata Parkour, a cui io fortunatamente sono riuscita a partecipare. La piccola palestra di Via X Giugno è stata allestita con un vero street-style, grazie all’ausilio di parallele, trave e molti step. Ad attutire le varie cadute oltre ai materassi, c’erano gli istruttori che tra battute e risate ti invogliavano a rialzarti e a continuare gli esercizi. Un lato negativo di questi tre giorni di parkour? Io ed i miei compagni di corso saremmo tutti d’accordo sul dire i molteplici ematomi e la difficoltà ad alzarsi dal letto la mattina, dovuto al potenziamento inusuale di muscoli che non pensavamo neanche di avere!

Maria Vittoria Iannetti e Alessandra Gruppi

Advertisements

Commenti disabilitati su ACROBAZIE “FLESSIBILI”

Archiviato in flessibilità, Vita di scuola

I commenti sono chiusi.