Archivi tag: christmas

¡Hasta la banalitad, siempre!

È Natale, e a Natale siamo tutti più buoni, perciò voglio farvi un regalo.

Quando ho scoperto di dover scrivere un articolo per questoil numero ho subito pensato che scrivere del Natale senza essere banali sia un’ impresa assai ardua: si finisce inevitabilmente col parlare di come tutti ci sentiamo più buoni, dei pensieri che vanno a quelli meno fortunati, delle città che si illuminano, delle idee regalo che più ci stuzzicano. Per evitare ciò allora si decide di fare gli alternativi, e si scrive di come il Natale abbia perso il suo vero valore, di come sia diventato un fenomeno puramente commerciale, delle tante persone che vogliono fuggire da esso. Tutte cose già sentite una miriade di volte.

Quando ho scoperto di dover fare una playlist poi la mia disperazione ha raggiunto livelli siderali (facciamo un liceo, devo far vedere che conosco dei bei paroloni), perchè se scrivere del Natale senza cadere nel banale è complesso, fare una playlist lo è ancora di più; alla fine, ovunque la si rigiri, ci sono sempre gli stessi pezzi, a seconda del genere preso in considerazione.

Immaginate dunque di dover fare una playlist per Natale, sommando tutte le banalità dei due casi, senza cadere nel banale (mi rendo benissimo conto di star ripetendo infiite volte la parola “banale“, ma credo renda molto bene l‘idea). Questa è la mia situazione.

Detto ciò, essendo Natale, ed essendo tutti più buoni, ecco il mio regalo: dieci canzoni per le vostre feste, epurate da tutte quelle che possono essere banalità. Niente “Last Christmas”. Addio “Jingle Bell Rock”. E tanti saluti ad Enya.

Tutto questo, sperando di farvi scoprire qualcosa di nuovo, che magari non vi sareste mai immaginati di poter ascoltare, ma che vi piacerà un sacco.

Winter’s Call – Kula Shaker

Partiamo subito con una bella canzone sconosciuta. Se dovessi scegliere una colonna per l’inverno sarebbe sicuramente questa:  suoni lievi e arpeggiati si sussegguono con roboanti colpi di cassa. Il cantato sussurrato di Crispian Mills la rende molto intima; vagamente psichedelica, come una tempesta di neve. Bella.

Hurt – Johnny Cash

Dal profano al sacro. Provate, la sera della Vigilia, a sedervi davanti al camino, al buio, e ad ascoltare la voce suadente di un Johnny Cash ormai piuttosto avanti con gli anni. E pensate: a quello che avete fatto di recente, quello che volete fare in futuro, a qualcuno che non c’è più, a qualcuno che vorreste ci fosse, a quello che volete. Nasceranno i pensieri più spaventosamente profondi della vostra vita.

The Man Who Sold The World – Nirvana

Il motivo per cui ho scelto questa canzone mi pare ovvio, volevo rappresentare il lato commerciale (negativo) del Natale. Una festa che dovrebbe esprimere fratellanza e unione che è stata brutalmente trasformata in una compravendita di regali senza alcuno scrupolo.

Ho scelto la versione cantata da Kurt Cobain, proprio colui al Mondo che non avrebbe mai venduto nulla.

This Is Too Shall Pass – Ok Go

Questo pezzo non ha niente a che fare con il Natale. Penso di averlo inserito per due motivi molto sempici: in primo luogo, lo sentito per la prima volta durante le festività di due anni fa, e quindi probabilmente lo associo a questo periodo; in secondo luogo, se si ascolta bene si sente sotto tutta la canzone il suono di campanelline, che collego indirettamente a tutti i vari gingilli natalizi. Lo so che le motivazioni sono molto scarse, ma vi consiglio vivamente di scaricarvelo.

Perfect Day – Lou Reed

Non è quello che tutti sognamo, un giorno perfetto? E allora, perchè non farcelo regalare per Natale!

Solitary Man – Neil Diamond

Mi è venuta voglia di farvi venire un po’ di tristezza. Come si fa a non pensare a quelli che passano le feste da soli? Agli anziani, i malati, i mendicanti? Vi sentite in colpa ora vero? Lo so, sono cattivissimo…

The Boxer – Simon and Garfunkel

La canzone mi ricorda molto i busker che suonano sul corso, e in questo periodo sono veramente tanti: semplice, cracchiante, ma allo stesso tempo delicata. Poi mi piaceva il messaggio che ci passa, di andare avanti, di non mollare. Si, abbiamo bisogno di questa canzone, ora più che mai.

I Got You Babe – Sonny & Cher

A parte che anche questa ha delle sonorità molto natalizie, mi sembrava d’obbligo mettere una canzone per gli innamorati; una dichiarazione di amore incondizionato, quello che il Natale dovrebbe esprimere, al di là di tutto il resto.

Suzanne – Leonard Cohen

Mi stavo scordando del protagonista di tutto, l’uomo per cui si fa tutto questo casino: Gesù! E in questa canzone Cohen parla tanto, anche di Gesù, ma sopratutto con Gesù. Ok, non prendetemi come un fanatico religioso dopo questa frase, chi mi conosce sa benissimo che sono ateo/umanista/gnostico/scettico, però trovo affascinante avere qualcuno con cui confidarsi, senza avere paura di essere giudicato. Tutto qui.

You Can’t Always Get What You Want – The Rolling Stones

Ultima canzone, che sa un po’ di avvertimento: questo Natale divertitevi, fate e ricevete tanti regali, ma mi raccomando, non siate troppo egoisti. Non potete sempre avere tutto, accontentatevi delle piccole cose che queste feste vi doneranno. Buon Natale a tutti, ci si vede l’anno prossimo, e fate i buoni.

Riccardo Bassi


Commenti disabilitati su ¡Hasta la banalitad, siempre!

Archiviato in Recensioni, Vita di scuola

Idee regalo tecnologiche 2011

Artocolo completo di quello pubblicato sul cartceo, dicembre 2011, pag. 9

Siamo arrivati ormai all’epilogo di questo 2011 pieno di emozioni e perdite importanti sia dal punto di vista della tecnologia, il mondo informatico piange particolarmente Steve Jobs, fondatore di Apple, e Dennis Ritchie, importantissimo programmatore che ha inventato il linguaggio C su cui si basano la maggior parte dei software, che dal punto di vista sportivo con la perdita di Marco Simoncelli, che rimarrà per sempre nei nostri cuori con le sue sgasate.

Le vacanze di Natale sono ormai dietro l’angolo ed è tempo di cercare i regali giusti, quindi ecco qualche  suggerimento per l’ acquisto, in particolare per regalare i migliori prodotti tecnologici del momento.

Un occhio di riguardo va dato ad Apple, che ancora  una volta si trova in testa alle classifiche delle vendite, avendo rivoluzionato il mondo della telefonia con il suo iPhone ed inventato una nuova tipologia di oggetto, quella del tablet, che vede come primo tra le vendite l’iPad.

Ecco i 10 migliori regali tecnologici per il Natale 2011, che sicuramente faranno felici le fortunate persone che li riceveranno sotto l’ albero:

1. iPhone 4S

In attesa dell’iPhone 5, il primo posto va attribuito senza dubbio a lui: il più innovativo ed incredibile smartphone oggi in commercio. Già con la versione 4 Apple aveva raggiunto un’accuratezza tecnologica, sia in hardware che in software, senza rivali che si è stata confermata anche nella versione 4S (S=”Steve”), le cui differenze con il suo “antenato” sono fotocamera migliore da 8 megapixel, con possibilità di girare video in Full HD ed un processore decisamente più potente a due Core. Un’ulteriore innovazione è Siri, l’assistente vocale intelligente, che non si limita a ripetere ed eseguire le operazioni che le vengono fornite, ma crea una vera e propria interazione tra l’utente ed il telefonino. Tutte queste prestazioni sono coronate dalla ciliegina sulla torta: un design esteticamente impeccabile che rende il prodotto molto piacevole sia da maneggiare che da tenere in tasca.

L’iPhone 4S è senza dubbio la decisione più scontata ma allo stesso tempo più impegnativa, economicamente parlando, per regalare un oggetto speciale ad un appassionato di tecnologia. Unico neo: il prezzo esagerato.

Prezzo: € 659

2. iPad 2

Il secondo posto tra gli oggetti più desiderati come regalo natalizio, va al cugino dell’iPhone, nonché migliore nella sua categoria: stiamo parlando dell’iPad. Non ne è ancora stata appurata una funzione specifica, perché non è in grado di sostituire un computer portatile per prestazioni e nemmeno un cellulare date le dimensioni spropositate (24,1×18,5 cm). Fatto sta che il dispositivo Apple ha raggiunto i 28 milioni di esemplari venduti.

Un regalo esemplare che porta con sé comunque parecchi vantaggi, simili a quelli dell’iPhone 4S. Conserva comunque un suo perché.

Prezzo: € 484

3. Xbox 360 Kinect

Il quarto posto è riservato ad una consolle di casa Microsoft che per la sua categoria è senza ombra di dubbio innovativa e molto divertente da usare. In questo caso l’elogio va agli ingegneri dell’azienda di Bill Gates che hanno saputo evolvere in maniera positiva il Nintendo Wii eliminando la necessità del telecomando per interagire con i videogiochi. Il controller siete voi che muovendovi davanti al televisore vi imbatterete in giochi di svariato genere. È possibile inoltre sfruttare la console utilizzando solamente il controller classico con i giochi dedicati ed è pertanto considerabile una fusione tra Wii e Playstation 3.

In conclusione un regalo molto interessante, consigliato sia per i più piccoli che per i più grandicelli. Positività: prezzo abbordabile.

Prezzo: €300

4. Notebook HP

Al quarto posto, per utilità e per accuratezza estetica e prestazionale, troviamo non in particolare il DV6 ma più in generale la categoria notebook di HP. La difficoltà di rintracciare un modello specifico superiore ai concorrenti sta nel fatto che esistono un’infinità di modelli con differenze anche minime che però ne rendono impossibile la comparazione. Comunque, idealmente un notebook da desiderare dovrebbe avere le caratteristiche seguenti:

  • Processore Intel di ultima generazione (i3, i5 o i7)
  • Minimo 4 GB di memoria RAM
  • Scheda per connessione Wi-Fi
  • Scheda grafica Ati o Nvidia con memoria dedicata da almeno 512 MB
  • Un Hard Disk da almeno 300 GB, dipende comunque dalle esigenze personali
  • Schermo da minimo 15,6”
  • Uscita VGA e HDMI per connetterlo al televisore
  • Windows 7, minimo Home Premium

Tutte queste caratteristiche sono generalmente bene riassunte in un’unica macchina dal uno dei migliori produttore di portatili al mondo Helwett Packard (da cui la sigla HP) ad un prezzo ragionevole che si aggira intorno ai 500-600 euro per un regalo che sarà apprezzato da chi ha necessità di cambiare il PC anche fisso, sostituibile appieno con uno di questi laptop.

Prezzo: € 550

5. Samsung Galaxy SII

Grande schermo, elevate prestazioni, fotocamera da 8 Megapixel, sistema operativo Android. Sono questi, tra gli altri, gli ingredienti necessari per regalare al prodotto Samsung un posto di riguardo nelle cose da regalare. Anche gli intenditori sapranno apprezzare la bellezza e reattività del Galaxi SII, nonché principale rivale dell’iPhone 4.

Prezzo: € 499

6. iPod Touch

Se la categoria iPhone ha regalato al cugino iPad un secondo posto, non può che regalare un dignitoso sesto posto a suo figlio legittimo: l’iPod Touch. Infatti questo dispositivo ha, esclusa la possibilità di telefonare e l’alloggiamento SIM, la totalità delle caratteristiche dell’iPhone 4S, comprese fotocamera frontale e posteriore e schermo Retina con risoluzione elevata, seppur con minime differenze nelle prestazioni. Supporta tutte le applicazioni per iPhone ed è un dispositivo utile e divertente per ascoltare la musica, giocare e se provvisti di connessione Wi-Fi messaggiare grazie ad iMessage e navigare velocemente sul web.

Un regalo che verrà senza dubbio apprezzato da chi lo riceverà, ad un prezzo contenuto che ne permette l’accessibilità a tutti.

Prezzo: € 199    

7. Play Station 3

Tra gli oggetti desiderati sotto l’albero di Natale, non può mancare la consolle per eccellenza: la Playstation 3. Con grafica eccezionale e supporto per la totalità dei videogiochi dedicati in commercio, collegata ad un televisore HD offre un’esperienza di gioco incredibile.

Sicuramente desiderata da molti, non solo dai più piccoli. Ideale per un appassionato di videogiochi.

Prezzo: € 250

8. Play Station Portable

Diretta parente della PS3 è la PSP che racchiude l’avanzata accuratezza grafica e le elevate prestazioni della madre in un dispositivo portatile incredibile. Ancora oggi si tratta dell’oggetto portatile con la migliore grafica e lo schermo più ampio in rapporto alla durata notevole della batteria in commercio. Certamente non ha nulla da invidiare dal concorrente Nintendo 3DS, anzi.

Regalo adatto ai ragazzi più giovani, comunque apprezzato dagli appassionati di video games.

Prezzi: € 150

9. Nintendo Wii

Certamente un occhio di riguardo ed un posto in classifica va riservato alla Nintetndo Wii, consolle un po’ superata dal punto di vista della grafica, ma che conserva un suo fascino con il suo telecomando caratteristico da utilizzare per interagire con gli omini virtuali.

Regalo adatto per le famiglie, ma apprezzato comunque da tutti

Prezzo: € 150

10. iPod Nano

Chiudiamo in bellezza con un dispositivo davvero eccellente per la musica e la multimedialità, con display multi-touch, un’estetica impeccabile ed una compattezza senza eguali. L’iPod Nano racchiude al suo interno tutte le caratteristiche che ci si aspetta da un lettore multimediale in un prezzo accessibile. Unica pecca: non legge i video.

Prezzo: € 139

Spero che questa prima rubrica sulla tecnonogia si sia rivelata utile.

Continuate a seguirci

Alessandro Rossi

2 commenti

Archiviato in Attualità, Recensioni