Archivi tag: maturità

Goodbye Gioia Coming Soon

Maturi all’opera. Stay Tuned.

Annunci

Commenti disabilitati su Goodbye Gioia Coming Soon

di | 10 luglio 2013 · 10:26

Il Diario della Maturità #3 – Cosa fare?

Ora che l’esame si avvicina sempre di più, vogliamo distrarci parlando di quel che verrà dopo. Che cosa c’è nel nostro futuro? Avendo scelto un Liceo, è scontato che dovremo affrontare almeno ancora tre anni di studio. Ecco allora che incombe su di noi la scelta dell’università, una decisione che influenzerà molto la nostra vita.

È un argomento scottante per qualsiasi maturando; a parte qualche raro illuminato che sa da quando era piccolo che cosa avrebbe fatto da grande, tutti gli altri sono davanti a un enorme buco nero. Cosa fare: lanciarsi dentro a capofitto o rimanere sull’orlo a guardare?

Chi non sa proprio dove sbattere la testa può iniziare a navigare sui siti delle università, anche se molti sono davvero disorganizzati. Per capire dove cercare le informazioni si perde un po’ di tempo, ma è il posto giusto per trovare tutto sulle facoltà e i loro piani di studio.

Invece, se si vuole entrare direttamente in contatto con il mondo universitario, esistono gli open day: sono giornate in cui le università aprono le porte agli studenti liceali. Ci sono le presentazioni dei corsi e si ha la possibilità di parlare con insegnanti e studenti, che sono disponibili a chiarire ogni dubbio.

Abbiamo visto che queste giornate aiutano davvero a capire com’è l’ambiente dell’università e della città. È ovvio che la presentazione sia sempre positiva: l’università cerca di dare un’immagine rassicurante, valida e seria di sé.

La scelta però va fatta guardando alla qualità dell’università, ma anche alle proprie inclinazioni.

Non è facile capire a diciotto anni cosa vogliamo fare “da grandi”, aggiungiamo poi che la crisi ci sta impedendo anche solo di sperare in un futuro simile a quello che hanno avuto i nostri genitori. La preparazione e l’impegno non garantiscono più un lavoro adeguato. La confusione è tanta, e così anche la responsabilità della scelta.

È vero che il presente non è dei migliori, ma possiamo costruire il nostro futuro per riuscire a realizzarci.

Perciò niente paura, la decisione arriverà da sé!

Comunque, dato che siamo ragazze serie, pensiamo che le vere decisioni difficili siano altre…

Elena Zanella & Alessandra Peroncini

Commenti disabilitati su Il Diario della Maturità #3 – Cosa fare?

Archiviato in Attualità, Il Diario della Maturità

Il Diario della Maturità #2 – La terza prova

Eccoci di nuovo qui a parlare di “colei-che-non-deve-essere-nominata”.  L’argomento di oggi è la terza prova: a tutte le quinte tocca fare almeno un paio di simulazioni.  Questa parte dell’esame consiste nella folle idea di fare quattro compiti in classe in tre ore.

La nostra prima simulazione sarà lunedì (se a qualcuno interessa…) e già ci chiediamo come sarà possibile ripassare tutto il programma di quattro materie contemporaneamente.

Sappiamo da fonti certe che le reazioni di chi ha già affrontato questo incubo sono state fuori controllo: qualcuno ha pianto per la troppa tensione accumulata, qualcun altro ha studiato tutta la notte e ha rischiato di addormentarsi sul foglio.

All’inizio temevamo di dover studiare tutte le materie perché i professori non ci volevano dire quali avrebbero messo nella prova. Ma, dopo estenuanti suppliche e occhioni speranzosi, hanno ceduto: ora almeno sappiamo di che morte dobbiamo morire!

Ci faremo una bella studiata e affronteremo questa super-verifica.

Intanto abbiamo una certezza: il modello della terza prova sarà quello tradizionale con domande aperte. La caduta del governo Berlusconi, questa crisi economica e tutte le insicurezze che ha portato hanno almeno un aspetto positivo. Ci siamo liberati di uno dei peggiori Ministri dell’Istruzione che abbiamo mai avuto. La Gelmini voleva rifilarci una prova INVALSI a crocette, dopo anni di verifiche a domande aperte. La motivazione era di “mettere un freno a quell’esplosione ingiustificata di cento e lode che si registra ogni anno con distribuzione anomala sul territorio con una prova oggettiva all’esame di Stato”. Secondo noi sarebbe stata un’assurdità perchè questo tipo di valutazione non rispecchia il livello di preparazione dello studente. In pratica se non sai le risposte, ci tiri e ti può andare bene. E i cento e lode sarebbero stati assegnati in modo comunque arbitrario.

Polemiche politiche a parte, abbiamo finito l’articolo e le scuse per non iniziare a studiare.

A presto con il terzo appuntamento dei deliri da Maturità.

Alessandra Peroncini  & Elena Zanella

Commenti disabilitati su Il Diario della Maturità #2 – La terza prova

Archiviato in Il Diario della Maturità, Vita di scuola

Il Diario della Maturità #1 – L’annuncio del Ministero

Siamo in quinta, ma speravamo di poterlo evitare. I professori ce ne parlano da mesi e finora non li avevamo presi sul serio. Ieri, invece, sono state ufficialmente rese note le materie della seconda prova. Ebbene sì, anche quest’anno ci sarà l’Esame di Stato.

Gli interessati già sapranno che al classico toccherà greco, allo scientifico matematica e al linguistico una lingua straniera a scelta (non si capisce perché “a scelta”!).

Sinceramente non c’eravamo ancora poste il problema e quando la nostra professoressa ci ha parlato di un annuncio del Ministero in cui si diceva che la scelta delle materie era imminente, in classe è calato il gelo. E sappiamo tutti che il riscaldamento del Gioia non è il massimo…

Solo poche ore dopo telegiornali e siti internet erano invasi dalla Notizia. Anche su Facebook la concitazione era alle stelle: c’è chi organizzava roghi dei dizionari di latino, chi si disperava e chi scommetteva sui commissari esterni e interni.

Da oggi inizia il conto alla rovescia e non possiamo più scappare. Non volevamo essere catastrofiche ma…è una catastrofe! La famigerata Maturità si è fatta più vicina, concreta, reale, vera, MA si può ancora fingere di poterle sfuggire. In questi mesi ci diremo che si può sempre scappare via, che gli alieni distruggeranno la scuola, o ci racconteremo la solita vecchia storia: ci sono passati tutti, perché proprio a noi dovrebbe andare male? Sappiamo dove hanno le mani i maschietti in questo momento!!

A parte gli scherzi, parlare e riflettere dell’Esame lo rende più concreto e spaventoso. Non sappiamo davvero cosa ci aspetta: siamo “mature” abbastanza per questa Maturità?

Per ora sappiamo solo che una di noi è già riuscita a produrre un incubo sullo scritto di italiano. Aiuto!

È meglio lasciar perdere, non pensarci per un po’… ne riparleremo tra poco (con l’ansia delle simulazioni di terza prova e quant’altro!).

Alessandra Peroncini & Elena Zanella

 

Commenti disabilitati su Il Diario della Maturità #1 – L’annuncio del Ministero

Archiviato in Il Diario della Maturità, Vita di scuola