Sospese le lezioni: si da il via ai corsi

Finalmente è giunta l’attesa settimana dedicata agli approfondimenti e ai recuperi delle discipline insufficienti. Varie erano le possibilità riguardo i corsi, che spaziano tra attività sportive a umanistiche. Il più gettonato, quello di calligrafia cinese, ha permesso agli studenti di immergersi nella cultura orientale, attraverso la storia dell’evoluzione della lingua da quella tradizionale al cinese mandarino. Un successo rilevante ha avuto l’approfondimento con la partecipazione di Amnesty, associazione internazionale che tutela i diritti umani e la libertà d’espressione, come il cineforum sulle tematiche della donna e sul suo ruolo nel corso della storia. Invece, uno scopo particolare ha avuto il laboratorio teatrale, centrato sulla fiducia e sulla riscoperta del proprio “io” interiore. Tra gli approfondimenti più dinamici, sono stati organizzati i corsi di parkour e arrampicata, i tornei di tennis, pallavolo, e un’opportunità per i giovani subacquei della scuola di fare immersione nel Mar Rosso. Hanno avuto un certo spessore le attività manuali: creazione di gioielli con l’arte del bijoux, abolendo gli stereotipi in seguito a una forte partecipazione maschile. Gli appassionati di musica hanno usufruito di questo tempo per potenziare lo studio del proprio strumento. Particolarmente coinvolgenti i corsi dove spiccano le riflessioni come quello sull’antimafia in Emilia Romagna con la partecipazione di “Libera” e quello riguardante le diverse realtà legate alla religione. Per finire ci siamo noi giornalisti che ci siamo avvicinati al mestiere che sogniamo di intraprendere un domani, grazie all’intervista con Betty Paraboschi, giornalista della “Libertà”.

I ragazzi dei primi tre giorni del corso di giornalismo

Advertisements

Commenti disabilitati su Sospese le lezioni: si da il via ai corsi

Archiviato in Vita di scuola

I commenti sono chiusi.