I libri strappalacrime

Al quinto posto GRAY di Francesco Falconi
Ecco non fraintendete il titolo con l’obbrobrio che sta per uscire a giorni sugli schermi cinematografici. Leggete con molta attenzione, questo NON C’ENTRA NULLA con “Cinquanta sfumature di grigio”, è invece un riassemblamento della storia di Dorian Gray, dove il tema dell’amore e dell’ossessione si intrecciano inesorabilmente.

Quarto posto per  IL LIBRO SEGRETO DELLE SIRENE di P. C. Cast
Uno scambio di corpo a volte è l’unica cosa che può servire per trovare l’amore, in un confine spazio temporale nasce un amore che non trova limiti e che farà di tutto per non tenere separati questi due amanti, con un piccolo aiuto degli dei ovviamente.

Il terzo classificato I CENTO COLORI DEL BLU di Amy Harmon
È una storia dolcissima di una ragazza che credeva di non poter ottenere nulla dalla vita, ma che dopo una serie di incontri e purtroppo molti altri dolori sarà in grado di trovare non solo le sue origini, ma anche l’amore. Personalmente non ho letto altro di questa autrice, ma non mi stupirei di trovare altri suoi libri in vendita: ha uno stile accattivante.

Il secondo in classifica è SCRIVIMI ANCORA di Cecilia Ahern
Leggendolo credo di aver pianto almeno una decina di volte! Era era inevitabile ogni volta che li si vedeva avvicinare e poi allontanare per incomprensioni banalissime e stupide; insomma, questo è il libro perfetto se ci si vuole sfogare con una bella dose di pianto.

Il vincitore è ROMEO E GIULIETTA di William Shakespeare
Non poteva certo mancare all’appello la storia per eccellenza dell’amore sfortunato. E in effetti non fanno in tempo a conoscersi, fidanzarsi e sposarsi che nell’arco di una settimana arrivano a completare il voto nuziale di “fin che morte non ci separi” suicidandosi. Di certo un finale ad effetto, ma anche di grande insegnamento.

Lucrezia Forte

Advertisements

Commenti disabilitati su I libri strappalacrime

Archiviato in Vita di scuola

I commenti sono chiusi.