Cosa guardo stasera? #6 – Consigli per la settimana

Puntata atipica della rubrica cinema firmata Acuto: sette film molto diversi per sette giorni della settimana (e sette tra gli ultimi film godibili visti dal recensore).

Lunedì

Paradiso Amaro (2011)

Matt King (George Clooney) vive alle Hawaii, assolate e idilliache isole del Pacifico, qui teatro del consumarsi di una tragedia. Sono un paradiso amaro: i suoi abitanti non hanno meno problemi delle altre persone, non sono in costume tutto l’anno su di una tavola da surf e non passano le loro giornate con cocktail in mano.

Matt è fiduciario di un grande appezzamento di terra la cui vendita potrebbe cambiare la vita di tutta la sua famiglia quando la moglie, dopo un incidente, cade in stato comatoso e lui si ritrova con due figlie che non sa gestire. A complicare la situazione, la scoperta del tradimento di lei…

Bel film drammatico con attori credibili. Promosso.

Martedì

Source Code (2011) 

Il soldato Milter Stevens (Jake GyllenhaalDonnie Darko) ha l’opportunità di salvare vite umane da un futuro attentato rivivendone più volte uno passato attraverso il sofisticatissimo programma di proiezione mentale “Source Code” e cercando di scoprire l’identità del dinamitardo.

In un genere come questo è sempre difficile non cadere nel ridicolo, nella noia e nel già visto… Questo ha il merito di essere veloce, ingegnoso, di grande impatto e di grande intrattenimento.

Mercoledì

Il dottor Stranamore – Ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba (1964)

Gioiello satirico in bianco e nero di Stanley Kubrick.

Nella tensione della Guerra Fredda, uno psicopatico generale americano dà ordine alla squadra di aviazione ai suoi ordini di sganciare bombe nucleari sull’Unione Sovietica dando luogo a paradossali complicazioni diplomatiche e governative fino a compromettere la salvezza dell’intera umanità.

Denuncia politico-bellica in chiave irriverente e colma di dark humour. Irresistibile.

Giovedì

Babel (2006)

Quattro storie diverse da quattro angoli diversi del pianeta. Persone così lontane eppure così strettamente legate dai fili del destino: due americani (Brad Pitt e Cate Blanchett) sono in viaggio in Marocco per porre rimedio a una crisi coniugale, la babysitter messicana che ne accudisce i bambini li porta al matrimonio del figlio oltre il confine perdendosi nel deserto; un’adolescente sordomuta giapponese cerca in una confusionaria Tokyo una relazione per compensare l’emarginazione dovuta al suo handicap; due ragazzini marocchini con un fucile da caccia in mano colpiscono disgraziatamente la turista americana. E’ da questo sparo che si intersecheranno le quattro vicende.

Babelico ritratto di un mondo globalizzato che parla lingue diverse in cui si è stranieri in casa d’altri ma anche in casa propria.

Venerdì

The next three days (2010)

Innocente è arrestata per un omicidio che non ha commesso: il marito insegnante, persa ogni speranza nella giustizia, decide di fare da sé aiutando la moglie ad evadere. Per farlo dovrà immergersi nel mondo malavitoso per ottenere informazioni e tutto l’occorrente all’impresa, trovando  coraggio e  forza d’animo impensabili nell’amore per la moglie.

Bel thriller ad altissima tensione.

Sabato

Cuore Selvaggio (1990)

Lynch non delude mai: questo road movie, anche se è forse uno dei più convenzionali e meno eccentrici film del grande regista statunitense, porta il suo inconfondibile marchio di fabbrica e risulta grottesco e visionario. Inoltre è l’occasione -imperdibile – di vedere un bel film di Nicolas Cage (avete letto bene!), quando ancora non era uno Steven Seagal dei ricchi.

Sailor, uscito di prigione, può riabbracciare l’amata Laula, ma deve fare i conti con la madre di lei che lo vuole morto. Inizierà un viaggio in cui non mancheranno omicidi, rapine finite nei modi più assurdi e giubbotti di pelle di serpente.

Domenica

Match Point (2005)

Chris, ex tennista professionista, si trasferisce a Londra. In qualità di maestro di tennis  ha modo di entrare in stretti rapporti con una importante e ricca famiglia che gli procura tutto ciò di cui ha bisogno: una moglie e un impiego invidiabile. Tuttavia il vortice di passione per la bella Chloe, ex del cognato, avrà un impatto devastante sulla sua vita… Inganni, tradimenti, omicidi e sensi di colpa. Splendido ritratto della degenerazione dei sentimenti umani firmato da Woody Allen, che non è più solo il Woody Allen geniale ma ridanciano di Prendi i soldi e scappa o Zelig. 

Alessandro Lusitani

Annunci

Commenti disabilitati su Cosa guardo stasera? #6 – Consigli per la settimana

Archiviato in Cosa guardo stasera?, Recensioni

I commenti sono chiusi.