Best App #1: Instagram

Eccoci qua con il primo appuntamento con la rubrica dedicata al mondo dello smartphone ed in particolare alle applicazioni per esso sviluppate.

In questa recensione vi presenteremo il neonato social network di iOS ed Android che nel giro di poco tempo ha ammaliato migliaia di persone, compreso Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook. Ripercorriamo la sua affascinante storia della quale ogni ragazzo informatico vorrebbe essere protagonista.

Instagram nasce grazie all’idea di Kevin Systrom e Mike Krieger che un paio di anni fa, grazie ad alcuni finanziamenti, riescono a sviluppare un’App, inizialmente sotto il nome del progetto Burbn, ma poi resa disponibile sull’iTunes AppStore di Apple il 6 ottobre 2010 con il nome di Instagram. Dopo solo 2 mesi dal suo rilascio raggiunge 1 milione di utenti e dopo meno di un anno dal suo rilascio ne conta ben 10 milioni, fino ad arrivare alla ciliegina sulla torta con l’acquisizione da parte di Mark Zuckererg annunciata il 9 aprile 2012, con cui i 13 impiegati della Burbn hanno incassato ben 1 miliardo di dollari tra soldi e azioni, oltre che un posto fisso nel team di Facebook.

Ma da dove deriva questo successo? Cos’ha di speciale Instagram? Personalmente mi trovo nei 30 milioni di utenti attuali ed anche se inizialmente l’ho scaricata più per gioco che per interesse, ma ora sta diventando sempre più un’App da pagina principale del mio iPhone. Apparentemente si presenta più simile a Twitter che a Facebook, con i profili che presentano il pulsante Follow. E’ molto intuitivo e facile da usare e l’originalità sta nel fatto che non si condivide nè testo nè link o cose del genere, ma foto in formato Polaroid a cui si può applicare effetti a piacimento. Il successo è dovuto a due cause principali: il fatto di essere integrata con gli altri social network e molto versatile ed il fatto di essere disponibile solamente per smartphone.

La prima causa comporta un apprezzamento anche da parte degli utenti più restii che ancorati a Facebook, possono comunque entrare a far parte della community di Instagram senza perdere contatto con i propri contatti nè per leggere cosa fanno (è presente una funzione per aggiungere gli amici in comune con Facebook, Twitter ed altri social) nè per condividere con loro cosa si fa (le foto di Instagram possono essere facilmente condivise sugli altri social network senza problemi).

Secondariamente quello che potrebbe sembrare una restrizione è in realtà un punto a favore per Instagram: inizalmente disponibile solo per iPhone e dal 3 aprile 2012 disponibile anche per Android, rappresenta un cult per molti utenti che per averlo devono avere necessariamente uno smartphone e che quindi si ritrovano in un gruppetto elitario di persone. C’è di più: Instagram per computer come sito web non avrebbe alcun senso, dal momento che il suo unico scopo è condividere le foto scattate e risulterebbe tanto difficoltosa quanto lunga la pubblicazione da desktop, vista la mancanza sia di una fotocamera sui computer e visto il fatto che il cugino big del telefonino non sempre è con noi e bisognerebbe munirsi di una fotocamera digitale quotidianamente. Lo smartphone, al contrario, è sempre con noi ed ha una fotocamera integrata.

Ulteriore nota positiva: essere gratis. Il mondo social ci ha abituato a non pagare per avere, ma non sono rari gli esempi di applicazioni a pagamento, che seppur chiedendo pochi spiccioli in cambio del download (di solito 0,79 €), restringono comunque la loro potenziale diffusione.

Unica “pecca“, se così si può definire, per gli affezionati del sociale non esiste una vera e propria interazione diretta tra gli utenti. Specialmente Facebook, ma anche i messaggi diretti di Twitter, ci hanno offerto un’interazione utente-utente privata ed immediata, mentre Instagram offre “soltanto” la possibilità di condividere le proprie foto, che comunque implementano like e commenti.

Verdetto finale: piacevole, intuitiva, esteticamente impeccabile, da avere sul proprio smartphone.

Per scaricare Instagram clicca sui seguenti link.

Alessandro Rossi

Annunci

Commenti disabilitati su Best App #1: Instagram

Archiviato in Recensioni

I commenti sono chiusi.