In Volo tra Le pagine della nostra vita

 “Leggere mette in moto tutto dentro te: fantasia, emozioni, sentimenti. È un’apertura dei sensi verso il mondo, è un vedere e riconoscere le cose che ti appartengono e che rischiano di non essere viste, fa scoprire l’anima delle cose. Leggere significa trovare le parole giuste, quelle perfette per esprimere ciò a cui non riuscivi a dare forma. Trovare una descrizione a ciò che tu facevi fatica a riassumere. Nei libri le parole degli altri risuonano come un’eco dentro di noi, perché c’erano già.”

                                                                                     Fabio Volo

Fabio Volo è sicuramente uno degli scrittori contemporanei più in voga al giorno d’oggi. I suoi romanzi sono esempi di quotidianità, racconti realistici che toccano temi sentiti da chiunque a qualsiasi età: amore, sesso, amicizia, famiglia… Fin ora la sua carriera consta di cinque libri: “ È una vita che ti aspetto”, “ Esco a fare due passi”, “Il giorno in più”, “ Un posto nel mondo” e “ Il tempo che vorrei”.

Tutti best-seller, capolavori della letteratura italiana contemporanea. Libri che fanno riscoprire il piacere della lettura non solo per quanto riguarda le tematiche affrontate ma anche per il linguaggio utilizzato, giovane, scorrevole e ricco di descrizioni minuziose e realistiche, nonché di frasi che riescono a toccare l’animo nel profondo aiutando a riflettere. Per quanto riguarda la mia esperienza personale il libro che sicuramente mi ha maggiormente colpito è stato “Il tempo che vorrei”, che tratta delle relazioni complicate di un figlio con il padre dal quale non si è mai sentito apprezzato e contemporaneamente della ricerca del vero amore. Non meno appassionante “ Un posto nel mondo”,  nel quale il racconto è incentrato sulla ricerca del significato più profondo della vita, con tutte le sue sfaccettature, le gioie, le delusioni, le passioni e i tradimenti. Consigliati a chiunque voglia prendersi un momento di pausa quotidiana per riflettere e lasciarsi conquistare da uno di quei piaceri che la gente tende sempre più a lasciarsi sfuggire: la lettura.

                                                                                                 Camilla Solari

“E imparai, con umiltà e fatica, ma imparai quello che dovevo fare, e che sarebbe stato ovvio per un bambino: la vita non è altro che un susseguirsi di tante piccole vite, vissute un giorno alla volta. Si dovrebbe trascorrere ogni giorno cercando la bellezza nei fiori e nella poesia e parlando con gli animali. E nulla può essere migliore di un giorno colmo di sogni e di tramonti e di brezze leggere. Imparai soprattutto che la vita è sedere su una panchina sulla riva di un fiume antico, con la mia mano posata sul suo ginocchio e a volte, nei momenti più dolci, innamorarmi di nuovo.”

                                                                                         Nicholas Sparks

I libri di Sparks hanno avuto molto successo in tutto il mondo, tanto che dai bestseller sono stati tratti film di successo. Chi lo conosce sa che i suoi libri parlano d’amore, famiglia, amicizia, ma soprattutto di tragedie del destino. Ogni tema è affrontato con grande realismo, partecipazione e soprattutto passione; ci invita implicitamente a riflettere sulla nostra vita, sulle piccole cose che rendono una giornata degna di essere vissuta. Nei suoi romanzi sono spesso presenti persone alla ricerca di qualcosa, qualcosa come la felicità. Ma troppo presi da cose futili non si rendono conto dell’importanza delle cose più semplici. Come dice Sparks, per i romantici i suoi racconti sono storie d’amore; i cinici le definirebbero tragedie. Mentre per lui sono un po’ tutte e due le cose. Quello che è certo è che rimangono dentro, non vengono dimenticati. I personaggi restano, restano i luoghi descritti. Io consiglio sempre a tutti “Le pagine della nostra vita”, perché è quello che più mi ha colpito. È il mio libro preferito in assoluto, in realtà. Consiglio anche “Un cuore in silenzio”, e “Quando ho aperto gli occhi”. Sono libri che ti portano via dalla realtà. Non ci sei più tu, ma solo quello che stai leggendo.
A volte serve dimenticarsi un po’ del mondo. Estraniarsi un po’. E un buon libro in quel caso è l’unica soluzione.

                                                                               Vanessa Esposito

Annunci

Commenti disabilitati su In Volo tra Le pagine della nostra vita

Archiviato in Recensioni

I commenti sono chiusi.