From Bournemouth to Cornwall

Anche quest’anno la nostra scuola ha organizzato il viaggio di istruzione di fine estate a Bournemouth, questa volta con la possibilità di passare un fine settimana in Cornovaglia.

Al viaggio hanno partecipato 34 studenti del Liceo Gioia appartenenti ai tre diversi indirizzi e a diverse classi.

Alle ore 3.45 di domenica 12 settembre il pullman ci porta all’aereoporto di Malpensa, superate le preoccupazioni del check-in e del peso delle valigie il viaggio ha inizio.

Arrivati a Bournemouth veniamo accolti dalle famiglie ospitanti ed entriamo subito nell’atmosfera inglese. Per alcuni di noi questo era il primo anno, ma per me, i miei compagni di classe e per molti altri era già il secondo o il terzo anno.

Affrontato il test del primo giorno di scuola presso la Kings School visitiamo il centro accompagnati dalle prof Cugini e Soldi, dal prof Castignoli e dalla nostra guida, Jane,  che ci porta a visitare la tomba di Mary Shelley, autrice di Frankenstein, situata in città vicino alla chiesa di St. Peter’s. Dopo pranzo veniamo assegnati alle classi in base al livello e iniziamo le lezioni che durano ogni giorno dalle 8.45 alle 16 tra pause e pranzo.

Martedì sera muniti di mitra ci troviamo al laser game dopo aver cenato tutti insieme al ristorante spagnolo.

La scuola offre sempre molte possibilità di confronto, ma la cosa che amo di più dei viaggi d’istruzione è il riuscire a conoscere la lingua parlata dagli inglesi stessi, la loro pronuncia, i loro modi di dire, insomma cose che non si imparano proprio sui banchi di scuola, ma in mezzo a coloro che vivono tutti i giorni in quella realtà.

Ottenuti i certificati e scattata la tipica foto di gruppo finale alle ore 6 di venerdì mattina si riparte destinazione Cornovaglia.

Trascorriamo la giornata visitando l’Eden Project la più grande serra del mondo divisa tra clima Mediterraneo e Foresta Pluviale. Il luogo è enorme e completamente immerso nel verde. Vi si vendono prodotti realizzati esclusivamente con alimenti prodotti nelle serre.

Visitiamo anche il Core, una struttura all’interno dell’Eden Project che contiene lo schiaccianoci più grande del mondo e altre apparecchiature interattive.

Arriviamo a Wadebridge verso le 19 e veniamo divisi nei 3 bed & breakfast: The Swan, The Molesworth and the Bridge on Wool per ritrovarci tutti insieme a cena al Molesworth.

Sabato mattina partiamo per visitare il festival che si tiene nell’incantevole St. Ives, ma prima facciamo una tappa per visitare la cattedrale di Truro.

Abbiamo avuto il piacere di assaggiare il tipico dolce Cornish clotted cream e i tipici Pasties.

A St. Ives pranziamo sulla scogliera di fronte all’immenso paesaggio costellato di spiagge e mare e passeggiamo per le vie del paese trovando negozi nascosti e originali.

Ci prepariamo ,infine, per l’ultima tappa: la visita a Port Isaac set di una delle più famose sitcom inglesi “Doc Martin” e al castello di Tintagel leggendario luogo di nascita di Re Artù.

Il castello si trova su un’altura e per raggiungerlo camminiamo per un po’ in salita, oltre alle rovine del castello scendendo in riva al mare visitiamo l’enorme e suggestiva grotta di Mago Merlino rimanendo impressionati dalla bellezza del posto.

Il pullman riparte per Bristol dove l’aereo ci aspetta per il ritorno in Italia.

Questo è stato forse l’anno che ho preferito e ho decisamente apprezzato il viaggio in Cornovaglia.

Consiglio a tutti coloro che hanno la possibilità di partecipare a questi viaggi di farlo perché sono fondamentali per la formazione di uno studente e poi diciamocelo il divertimento e le nuove conoscenze non mancano mai!

                                                                                                                             Irene Olivo

Annunci

Commenti disabilitati su From Bournemouth to Cornwall

Archiviato in Viaggi d'istruzione

I commenti sono chiusi.